MOSTRE DIFFUSE FOTOGRAFIA 2017

Mostre Diffuse Fotografia
[Magliano Sabina] 2017
CALL 2017

RACCONTA UNA STORIA

Sguardi sui mutamenti sociali e ambientali attraverso i nuovi linguaggi della fotografia.
Prosegue l’indagine sul rapporto dell’Uomo con il Territorio attraverso il mezzo fotografico,
argomento portante di Mostre Diffuse Fotografia.
Si invitano gli autori ad esplorarlo e approfondirlo tramite lo spazio creativo del racconto.

Questi i fotografi selezionati per l'edizione 2017

Maurizio Antonelli | Davide Buscaglia | Roberto Cocco | Pasquale Comegna | Michele Di Donato | Salvatore Di Vilio | Alessio Forlano | Toni Garbasso | Sergio Giannotta | Franco Martelli Rossi | Gianni Mercuri | Luca Moretti | Umberto Murelli | Salvatore Petrilli | Claudio Testa | Flavia Tronti

Mostre Diffuse Fotografia 2017 Magliano Sabina 13/21 maggio

 

Mostre Diffuse [Fotografia] è un progetto che ha lo scopo di diffondere l’interesse per la fotografia, come parte integrante della cultura, dell’arte e del costume , e al tempo stesso di creare delle esposizioni fotografiche temporanee nei locali dismessi del centro storico della città di Magliano Sabina. L'intento è quello di ridare vita a  locali, una volta fiorenti negozi e attività commerciali o artigianali, oggi chiusi.

La manifestazione si svolgerà dal 13 al 21 maggio 2017 a Magliano Sabina e si propone come luogo di incontro e confronto, con un programma che vede numerose mostre fotografiche distribuite per la città, incontri con gli autori, workshop, letture di portfolio, presentazione di libri sulla fotografia. Un evento che vuole coinvolgere non solo professionisti e appassionati della fotografia, ma anche la popolazione e i turisti di passaggio, in una riflessione concreta su come recuperare in positivo il territorio in una prospettiva per il futuro.

 

 

"...in ogni immagine fotografica è custodita la vita di qualcuno la cui esistenza ha preceduto di poco la nostra e tiene racchiusa nella sua particolarità la tensione stessa della storia"

[Roland Barthes, La camera chiara, Einaudi (1980)]