MARCELLO FRANCHIN

MARCELLO FRANCHIN

INTROSPEZIONI MARINE

Osservazioni e sperimentazioni lungo la costa del Friuli Venezia Giulia
Perché “Introspezioni marine”? Introspezione significa guardare, cercare dentro di sé ed analizzare se stessi, le emozioni e le motivazioni del nostro agire e del nostro essere. Marine perché avvengono in un contesto marino ovvero stimolate dallo stesso. L’idea non è tanto quella di descrivere e rappresentare le aree maggior significative (turisticamente parlando) della costa friulana ma quella di creare i presupposti per effettuare un “viaggio interiore” stimolato e reso possibile da piccoli frammenti di realtà appartenenti al litorale, così come colti ed interpretati dal mio sguardo, dalla mia anima, dal mio sentire. Un viaggio al quale io ho avuto la fortuna di partecipare in prima persona. Un viaggio aperto a tutti coloro i quali avranno la voglia o il desiderio di intraprenderlo.

INTROSPEZIONI MARINE MOSTRE DIFFUSE FOTOGRAFIA MAGLIANO SABINA 2016 BYCAMINTROSPEZIONI MARINE MOSTRE DIFFUSE FOTOGRAFIA MAGLIANO SABINA 2016 BYCAMINTROSPEZIONI MARINE MOSTRE DIFFUSE FOTOGRAFIA MAGLIANO SABINA 2016 BYCAMINTROSPEZIONI MARINE MOSTRE DIFFUSE FOTOGRAFIA MAGLIANO SABINA 2016 BYCAM[6 stampe 50x50 su pannello forex e cornice in alluminio – conversione digitale in bianco e nero]

BIOGRAFIA

Non sono un fotografo di professione, nella mia vita lavorativa faccio tutt’altro, bensì fotografo per passione e molto spesso per una necessità personale ed intima di esprimermi.
La fotografia per me è lo strumento attraverso il quale cerco di rappresentare la realtà o frammenti di essa così come da me percepita, sentita ed interpretata nella sua essenzialità; è un mezzo attraverso il quale stimolare l’osservatore, me compreso, ai sentimenti e richiamarlo alla vita emozionale.

Fotografa per passione Marcello Franchin, inizia il suo percorso fotografico  circa dieci anni fa e nel 2012 inizia a presentare la sua fotografia al pubblico sia con esposizioni che con concorsi nazionali ed internazionali. Dal 2012 al 2015 riceve riconoscimenti  al Prix de la Photographie (Parigi), all’International Fine Art Photography Awards (Parigi), all’IPA Awards (Los Angeles), al Master Cup Photography Awards (Los Angeles), al One Eyeland Photography Awards (Nuova Delhi). In Italia nel 2014 vince il primo premio al concorso fotografico “Obiettivo Laguna” sez. Paesaggio. Nel 2013 pubblica il suo primo libro “Introspezioni Marine – Osservazioni e sperimentazioni lungo la costa del FVG” (Gaspari Editore) e nel 2014 le sue fotografie vengono pubblicate sul Numero Unico della Società Filologica Friulana (dedicato a Lignano).