FOSCA POLLASTRELLI

FOSCA POLLASTRELLI

VIVERE IL MARE

Location [ 10 ]: Via Mariano Falconi 2 - Biblioteca Magliano Sabina RI

Fosca Pollastrelli indaga attraverso il linguaggio del bianco e nero, per la call di Mostre Diffuse Fotografia 2019 Storie di acqua e di paesaggi, il lavoro dei pescatori della Croazia giù sino a quelli della Sicilia, dove il denominatore comune è: un lavoro duro che forgia gli uomini nel fisico e nello spirito. Mani sapienti e che poco sanno stare a riposo quelle che fotografa Fosca assieme a uomini attenti che riportano il pescato e governano le barche coscienti dell'importanza che hanno quei mezzi per la loro sussistenza. Un mare diverso oggi, meno generoso perchè troppo abusato ma che va sempre incontro al giorno successivo con messaggi rincuoranti dai colori vividi di speranza.

Quando penso all’acqua vedo il mare.
Il mare fa parte del mio quotidiano, non potrei vivere in un luogo senza quella distesa Fosca Pollastrelli Vivere il mare 5 Mostre Diffuse Fotografia 2019dalle infinite gradazioni di blu e verde che al tramonto diventano rosse, gialle, oro. Ma il mare non è soltanto bellezza per gli occhi e lo spirito, il mare è anche e soprattutto vita. L’uomo pratica la pesca fin dai tempi più remoti, attività che, tuttora, rappresenta una incalcolabile fonte di cibo e di lavoro per milioni di persone in tutto il mondo. Quello del pescatore è un mestiere molto duro e faticoso, condizionato sempre più dai cambiamenti climatici, deve essere predisposto al lavoro in gruppo, saper affrontare le emergenze, essere disposto a lavorare per lunghi periodi senza riposo e in spazi ristretti. Ma la caratteristica essenziale è l’amore per il mare e per gli ambienti acquatici.

I pescatori sanno che il mare è pericoloso e le tempeste terribili, ma non hanno mai considerato quei pericoli ragione sufficiente per rimanere a terra. (Vincent Van Gogh)

BIOGRAFIA

Il mare fa parte del mio quotidiano, non potrei vivere in un luogo senza quella distesa dalle infinite gradazioni di blu e verde che al tramonto diventano rosse, gialle, oro.

Fosca Pollastrelli ha due grandi passioni:  la fotografia e la pittura. Ha frequentato corsi, partecipato a workshop, contest, ex tempore. Non ha uno specifico genere fotografico, preferisce la spontaneità dello scatto.
L’amore per l’arte figurativa la induce ad osservare con occhi curiosi quello che la circonda, catturando momenti, colori e situazioni, per poterli rivivere attraverso le immagini che produce.