IL PROGETTO NERO BARBAGIA DI CRISTIANO MORBIDELLI

IL PROGETTO NERO BARBAGIA – AL DI LÀ DEL CONTINENTE
DI CRISTIANO MORBIDELLI

Il Nero Barbagia lo trovi nei volti del Carnevale, nella fuliggine, nei vestiti delle signore per le strade di Oliena o nei fori di proiettile su qualche cartello stradale. Il Nero Barbagia ti lega a questa terra splendida, ricca di tradizioni e caratterizzata da un forte senso di comunità.

Questo viaggio fotografico in Barbagia di Cristano Morbidelli è stato animato dalla volontà di vivere l’entroterra, fotografare il Carnevale ed entrare in casa della gente, ascoltandone le storie e i racconti di vita; un percorso antropologico intrapreso – fotograficamente – già da qualche anno nella Tuscia, ma che in questo caso ha sentito l’esigenza di confrontarsi e documentare un altro mondo. Non a caso utilizzo la parola “mondo”, perché il popolo sardo tiene molto a sottolineare il proprio senso di appartenenza e, in un certo senso, di indipendenza dal “continente” e dalle sue dinamiche sociali.

venerdì 17 maggio, ore 16:30 •
/ Biblioteca Comunale [ingresso libero]

Info Biografiche

Cristiano Morbidelli nasce a Viterbo nel 1982; inizia a sperimentare il mezzo fotografico a partire dal 2006, grazie alla passione che gli viene trasmessa dal padre. Si laurea in Filologia moderna – indirizzo Scienze delle lettere e della comunicazione multimediale – con una tesi magistrale dal titolo  “Usi e funzioni sociali dell’autoritratto fotografico: autofocus sul sé“. Questo elaborato vuole approfondire la diffusa necessità dell’uomo moderno di veicolare attraverso la fotografia la propria persona/immagine. Tematiche affrontate anche al di fuori dell’ambito universitario in alcuni incontri organizzati da diverse associazioni fotografiche.

Nel 2016 ha inizio la serie “Un passo indietro“, serie fotografica che lo porta alla realizzazione di un progetto della durata di più di un anno con relativa mostra personale. La storia di Stefano avvicina Cristiano ad un nuovo approccio fotografico maggiormente orientato alla fotografia documentaria e al reportage. Dare maggior respiro al proprio sguardo attraverso una storia. Al momento è impegnato in un progetto a lungo termine dedicato al legame tra uomo, tradizione e religione.

Mostre e Riconoscimenti

2018
• Finalista Brussels Street Photography Festival 2018 + Mostra colletiva (34 fotografi selezionati da tutto il mondo)
• Finalista London Street Photography Festival 2018 + Mostra colletiva (40 fotografi selezionati da tutto il mondo)
• “Un passo indietro” pubblicato dall’Alghero Street Photography Awards (ASPA)
2017
• Mostra progetto “Un passo indietro” presso Chiesa Almadiani Viterbo su invito del Gruppo Fotografico Magazzino 120
• Mostra personale progetto “Un Passo Indietro” presso Ostello Magliano Sabina
2016
• Finalista al Miami Street Photography Festival MSPF 2016 + Mostra collettiva presso History Miami Museum
• Finalista al Photographic Festival ImagOrbetello 2016 + Mostra collettiva