SERGIO GIANNOTTA

SERGIO GIANNOTTA

SOUTHERN DREAM

Location [ 2 ]: Via Roma 3 Magliano Sabina RI

Luoghi rivisitati con la memoria dello spirito, in un'atmosfera che li rende sospesi nel tempo e per questo senza una cronologia precisa.
Anche in questo lavoro Sergio Giannotta, pur declinando il tema Storie di acqua e Paesaggi di Mostre Diffuse Fotografia 2019, rimane fedele a se stesso, al suo stile rarefatto, ordinato e imprevedibile nella sua coerenza.

Southern dream è la memoria, la rivisitazione interiore di luoghi già vissuti.
Un riavvolgere il nastro dei ricordi attraverso la consapevolezza del tempo passato che Sergio Giannotta Southern- 9 Dream Mostre Diffuse Fotografia 2019erode la memoria e la rende sognante, cristallizzandola in piccole visioni oniriche.
Sono i luoghi, i paesaggi contornati dal mare, frammenti del mio Sud, rivisti attraverso la lente del tempo, del ricordo sfocato, dell’emozione mai sopita e dello stupore. Frammento dopo frammento, immagine dopo immagine, l’emozione si ripresenta intatta ripercorrendo, prima visivamente e poi interiormente, i luoghi conosciuti, restituendoli in visioni di sogno.

BIOGRAFIA

Ritengo che l’arte semplifichi il pensiero e alleggerisca il vincolo della materia, permetta e favorisca il cruciale passaggio dal buio alla luce e, ampliando la conoscenza di noi stessi, apra infine alla conoscenza dell’intera umanità e dell’universo.

Sergio Giannotta è nato a Catania nel 1965 dove vive e dove ha frequentato il Liceo Artistico Statale e l’Accademia di Belle Arti (Sezione Pittura).
Dopo iniziali esperienze nel campo della pittura si dedica esclusivamente alla fotografia partecipando a varie mostre e premi e ottenendo significativi riconoscimenti. Utilizza sia la tecnica digitale che analogica in maniera indifferente.
Giannotta non si considera un fotografo, ma un creatore di immagini, di piccole visioni, di frammenti intimi.
E' sua convinzione che attraverso il linguaggio dell’arte si abbia la preziosa opportunità di fare chiarezza e pulizia all’interno di se stessi, dialogando con la propria parte inconscia e dando inizio ad un percorso introspettivo autentico del proprio essere.