Laura Scanu

Laura Scanu #fase2ilprimogiorno

Questa mattina mi siedo ancora una volta per iniziare la mia videolezione ma oggi non mi fotografo in schermata, mi voglio vedere fuori dallo schermo perché voglio tornare ad essere reale, voglio pensare di essere ancora viva.

Il 4 marzo, giovedì, era un pomeriggio come tanti, noi insegnanti di Magliano eravamo a scuola per la riunione di programmazione ma già dal primo tg delle 13 erano arrivate delle anticipazioni, smentite e poi conferme. La Scuola chiude fino al 15 marzo.  Nessuna sorpresa ma mai era successo che la Scuola avesse chiuso  così.

Già Lunedì 9 marzo era chiaro che noi insegnanti avremmo dovuto fare qualcosa..ma cosa?

L’Italia zona rossa, i bollettini di guerra, i divieti ad uscire, le mascherine, il gel, il virus… Essere vicini ai piccoletti è essenziale invio video, leggo una storia.. decido che WhatsApp può essere utile.. Esce la nota ministeriale ,si può..Partiamo..gli occhi dei bambini, i loro sorrisi, la loro mal celata emozione non posso descriverveli  ma vi posso assicurare che sentivo il profumo  dei loro capelli accuratamente pettinati ed il gel che i maschietti mettevano prima di iniziare qualsiasi lezione.

Passano i giorni, aumentano le video lezioni,  Skype poi Meet  facciamo lezioni di Inglese, motoria, realizziamo lavoretti di Pasqua, una crostata tutti insieme,poi una mattina, quasi a sorpresa, Emma mi chiede- è vero, maestra che quando rientreremo a scuola saremo in seconda?- E devi rispondere, loro se lo meritano!

Fase2..si ricomincia?  I bambini sono felici possono tornare dai nonni, andare da Mac Donald’s  ed uscire in bicicletta ma la scuola? Questa mattina, preparandomi per la lezione, ho voluto  pensare che torneremo ancora in classe, che saremo ancora vivi fuori dal video , arriverà un giorno e saremo di nuovo reali.

instagram #fase2ilprimogiorno, mostre diffuse fotografia 2020, laura scanu


#fase2ilprimogiorno