Pierclaudio Duranti

Pierclaudio Duranti #fase2ilprimogiorno

Questa è una immagine semplice, una istantanea scattata dalla figliola Anita col mio telefono il primo giorno di passeggiata libera dietro casa, nella zona di San Gemini, in una valle che si chiama Antica. Devo dire che la nostra è comunque stata una quarantena privilegiata, vivere tra i campi a pur qualche lato positivo. Quella passeggiata ce la siamo concessa spesso tra noi, ma quello che cambia è il passo, il pensiero nell’incedere era differente. La canzone che ci canticchiavamo in testa per accompagnare la frequenza del passo in salita aveva un ritmo felice ed ostinato. La splendida giornata andava concludendosi con una luce pulita di tramontana che aumentava l’euforia elettrica nell’aria..... Ho scelto questa immagine perché ci rappresenta insieme, difronte ad una bella strada in salita, simbolo di quello che ciascuno di noi si aspetta. Il gesto del salto di spalle è simbolico. E’ assieme liberatorio e passante. C’è voglia di salire di livello, di liberarsi, di scrollarsi di dosso la situazione, di salire in alto per avere una prospettiva migliore del futuro.
La maglia è nera, a lutto per la generazione persa, la generazione che ha sentito l’odore della guerra vera, che ha mangiato pene e patate, che ha già ricostruito il paese una volta, che ha lavorato quei campi coi buoi, e che non è morta ma semplicemente sparita.

instagram #fase2ilprimogiorno, mostre diffuse fotografia 2020, pierclaudio duranti


#fase2ilprimogiorno